Nasce un osservatorio dei certificati verdi

Fornirà dati sull'andamento della domanda e dell'offerta, serie storiche

I Certificati Verdi sono un fattore chiave per lo sviluppo del settore delle rinnovabili e APER - Associazione Produttori Energia da fonti Rinnovabili - ha deciso di creare uno strumento di monitoraggio continuo degli andamenti del mercato dei CV.

E’ stato istituito un Osservatorio ad hoc per aiutare gli operatori del settore delle rinnovabili a capire il funzionamento del nuovo mercato del CV ed orientarli nelle proprie scelte quotidiane, per evitare il più possibile le fluttuazioni del prezzo in seguito a dubbi sulla solidità del meccanismo.
Secondo gli esperti di APER infatti la forte diminuzione del prezzo dei Certificati nel corso delle ultime sessioni di scambio sul sito predisposto dal GME sarebbe stata causata solo parzialmente dalle novità introdotte con la Finanziaria 2008; la maggior parte di responsabilità sarebbe attribuita al clima d'incertezza conseguente alla modifica normativa.

Fino ad oggi la dinamica del prezzo del CV era completamente indipendente dall’effettiva disponibilità di energia rinnovabile e della relativa quota d’obbligo. In seguito al cambio normativo, il mercato sta scontando l’eccesso di offerta accumulato negli ultimi anni. Il meccanismo tuttavia prevede che nel lungo periodo il mercato converga in una situazione di equilibrio tra domanda ed offerta ed un prezzo di riferimento pari alla differenza tra 180€/MWh ed il prezzo di cessione dell’energia elettrica.

La legge Finanziaria per il 2008 modifica in maniera sostanziale il meccanismo d’incentivazione delle energie rinnovabili tramite certificato verde: le novità più importanti sono il prolungamento del rilascio dei certificati a 15 anni per gli impianti entrati in esercizio dal 1 gennaio 2008, la differenziazione del numero di certificati rilasciati per MWh prodotto per le diverse tecnologie, l’introduzione di tariffe garantite per gli impianti di piccola taglia inferiori ad 1MW, ed infine, e per certi aspetti l’elemento più importante, la modifica del meccanismo di definizione del “prezzo di riferimento” del CV.

L'Osservatorio sul mercato CV fornirà report periodici sull'andamento in termini di domanda, offerta, e disponibilità sul mercato di certificati di anni differenti.

Author: GIUSEPPE GANDOLFI

 

Social bookmarking:                         

Rate this article:

Leave a comment

Aggiungi il commento