Salone di Ginevra: Opel Ampera

La versione europea della Volt

Fotogallery Se il Salone di Ginevra non lascia a bocca asciutta gli appassionati dell'ecochic, non dovrebbe deludere neppure i fans di veicoli ecologici a molti meno zeri.

Frutto dell'innovazione made in USA e del design europeo, verrà finalmente svelata la Opel Ampera: equivalente della GM Volt, è dotata di un'unità ibrida denominata Voltec, nella quale il motore a benzina è a servizio di quello elettrico, contribuendo a ricaricarne le batterie.

Oltre al 4 cilindri 1.4 benzina, per la ricarica delle batterie al litio è possibile utilizzare anche una presa domestica da 230 Volt, facendo della vettura un plug-in.

Secondo Frank Weber (nella foto grande a sinistra), Global Vehicle Line Executive & Chief Engineer E-Flex Systems, la Ampera può percorrere in modalità totalmente elettrica e a zero emissioni, fino a 60 chilometri grazie alla batteria agli ioni di litio da 16 kWh. Esaurita la carica il motore a combustione interna funziona da generatore di elettricità estendendo ulteriormente l'autonomia a 500 km.

Tags: motore elettrico , zero emissioni , auto elettrica , benzina , plug-in , batterie al litio , General Motors , ibrido , Ginevra Motor Show , Opel , extended range

Autore: Giuseppe Gandolfi

 

Segnala l'articolo:                         

Giudica l'articolo:

Lascia un commento

Aggiungi il commento